Benvenuto

Questo è uno spazio dove è possibile pubblicare gratuitamente articoli, comunicati stampa e recensioni.
Cosa significa questo? Aumentare la tua popolarità e quella dei tuoi prodotti a costo zero!
Con l'article marketing i tuoi articoli verranno resi disponibili, gratuitamente, a chiunque voglia ridistribuirli sul proprio sito internet.

lunedì 1 settembre 2014

Assogenerici-Sif per promuovere la ricerca giovane

AssoGenerici sigla una partnership con la Società Italiana di Farmacologia (SIF) per premiare i tre migliori lavori di farmacologia clinica, farmacovigilanza, farmacoepidemiologia e farmacogenetica pubblicati da ricercatori di età inferiore ai 38 anni.
La Società Italiana di Farmacologia (SIF) e AssoGenerici hanno siglato un importante accordo per promuovere la ricerca italiana sul farmaco mirata al “mondo reale”: farmacologia clinica, farmacovigilanza, farmacoepidemiologia e farmacogenetica.
Per l’anno 2014, infatti, sono stati istituiti quattro premi del valore di 5000 euro per lavori pubblicati nel 2013 e nei primi sei mesi di quest’anno, riservati ai Soci SIF da almeno tre anni, non strutturati, di età massima 38 anni, ricercatori dell’Accademia e di altri Enti di Ricerca.

“Siamo grati alla SIF e al suo presidente professor Francesco Rossi, per averci dato l’opportunità di contribuire all’opera della comunità scientifica italiana e, in particolare, a quella dei più giovani, che sono una preziosa risorsa del nostro paese. Il mondo del farmaco equivalente vive della ricerca per molti aspetti fondamentali” dice ilpresidente di AssoGenerici Enrique Häusermann. “Il primo è che solo i farmaci frutto della grande ricerca, che hanno dimostrato sicurezza ed efficacia ai massimi livelli, divengono equivalenti. Non meno importante è che il vasto impiego che conoscono i nostri medicinali richiede una grande attenzione a tutti gli aspetti di farmacovigilanza. Infine, gli ultimi vent’anni hanno dimostrato ampiamente che farmaci di uso consolidato possono rivelare nuove indicazioni di grande importanza e rientra nella nostra mission sostenere queste ricerche”.
“A nome di tutta la Società, ringrazio AssoGenerici per voler contribuire insieme a tanti altri a sviluppare ulteriormente la ricerca dei nostri giovani soci” dichiara il presidente della SIF, Professor Francesco Rossi. “La SIF negli ultimi anni sta stabilendo collaborazioni con varie società scientifiche e ultimamente anche con AssoGenerici, che incontreremo anche in un convegno scientifico nel prossimo autunno. I giovani della SIF che vogliono partecipare a questo bando troveranno tutte le indicazioni sul nostro sito”.
FONTE: AssoGenerici

domenica 31 agosto 2014

Una supertripletta di eventi da urlo per Linda d

Linda d, una cantautrice, un autrice di testi impegnati e sentiti, un'anima e voce che all'unisono lotta al servizio delle cause sociali.
Il 2014 per Linda d rappresenta un anno di intenso percorso artistico che ha visto prima l'uscita del singolo “Crescere”, seguita dall'uscita del singolo e videoclip ufficiale “Sarà” e dal tour radiofonico. Grazie al suo produttore Maurizio Verbeni, a capo di Prima Musica Italiana, e al supporto di ELFA Promotions, suo ufficio stampa e promozione radio ufficiali, si getta a capofitto in un'estate di impegni sempre di maggior rilievo e importanza.

venerdì 29 agosto 2014

A Bisceglie trionfa il Sanremo Music Awards

Il 26 e il 27 Agosto si è svolta la finale regionale, per la regione Puglia, della prestigiosa manifestazione “Sanremo Music Awards”, tanti gli ospiti e i premiati, tutti insieme per supportare le giovani band biscegliesi che hanno partecipato al Contest. Dalla Kermesse sono passati 4 artisti biscegliesi che si sono aggiudicati un posto alla finale che si terrà a Sanremo, nella settimana del Festival della Canzone Italiana. I fortunati sono stati: “SOTTOSUONO”, “IDEA”, “GIUSEPPE PASQUALE” e “GIUSEPPE DE CANDIA”. Negli stessi giorni sono state assegnate le prime “Nomination” per alcune categorie: Premio alla carriera ad “ANONIMO ITALIANO”, Miglior Band TV ai “CARBOIDRATI”, per l’Impegno Sociale a “LINDA D”, Artista rivelazione dell’anno a “PAOLO MACAGNINO” e Miglior Artista Femminile a “NUMA” che è stata accompagnata sul palco da “PHIL PALMER”, suo produttore e storico componente dei Dire Straits e chitarrista di Frank Zappa, Bob Dylan, Elton John, Tina Turner, George Michael e tanti altri. Altro ospite a sorpresa Massimo Ferrari appena rientrato dalla Russia dove ha vinto il secondo premio all’Humor Festival rappresentando proprio il Sanremo Music Awards in gara tra i 22 Festival migliori del mondo.

GSF fotovoltaico Italia: La posizione di Global Solar Fund

Global Solar Fund alla luce delle nuove regole emanate dal Governo in materia di incentivi per l’energia prodotta da fonti rinnovabili, e per il fotovoltaico in particolare, ritiene che questa tecnologie possano avere ancora importanti sviluppi nel nostro Paese. Giuseppe Tammaro, amministratore delegato GSF: “Restiamo fermamente convinti di questa tecnologia e della produzione di energia da fonti rinnovabili. Per questo intendiamo continuare ad operare in questo Paese”. Global Solar Fund è secondo operatore nel fotovoltaico in Italia per potenza installata, detiene 180 impianti, quasi tutti in Puglia.
Fotovoltaico Italia Global Solar Fund_480
Giuseppe Tammaro, nuovo amministratore delegato di Global Solar Fund, manager con più di 20 anni di esperienza nei servizi finanziari e bancari e nell’automotive, illustra la strategia di GSF alla luce dei nuovi decreti governativi – i cosiddetti “spalma incentivi” – che, attraverso diverse modalità, di fatto allungano i tempi per il rientro degli investimenti.
“Le norme emanate dal Governo - spiega Tammaro – ci costringono a rivedere i budget pluriennali e a ulteriori sforzi per rientrare dagli investimenti fatti negli anni scorsi, ma restiamo fermamente convinti di questa tecnologia e della produzione di energia da fonti rinnovabili. Per questo intendiamo continuare ad operare in questo Paese”.
Giuseppe Tammaro
“Per i prossimi anni – continua Tammaro – l’obiettivo di GSF è valorizzare la posizione sul mercato italiano e riprendere a investire nel settore delle rinnovabili in Italia, non solo nell’energia solare. Riteniamo che le nuove norme varate dal Governo ci rendano le cose più complicate, ma non ci impediscono di guardare avanti con ottimismo. Adotteremo, come abbiamo fatto fino ad oggi, la strategia di essere presenti in tutte la fasi della filiera. Questo ci permette di ottimizzare gli investimenti e costruire un business solido e duraturo”.
Questo approccio è pienamente condiviso da Suntech, il produttore cinese di pannelli fotovoltaici, che detiene la proprietà di GSF, e che punta oggi proprio nello sviluppo del fondo in Italia, dopo i problemi sorti negli anni scorsi, per un suo rilancio a livello internazionale.
GSF logo
Global Solar Fund (GSF) fa capo a un Fondo di Investimento industriale co attivo fin dal 2008 nel settore dell’energia prodotta da impianti solari fotovoltaici, che si riferisce per l’88% del suo capitale a Suntech, colosso cinese della produzione di pannelli fotovoltaici, e per il 12% a Shi Zhengrong, imprenditore cinese, fondatore di Suntech.
Geograficamente GSF opera in Italia dove, con 140 MW di impianti fotovoltaici in Puglia e in Campania, è il secondo operatore italiano per potenza installata. GSF è presente in tutta la filiera del fotovoltaico: dall’acquisizione di impianti e di autorizzazioni alla loro progettazione esecutiva, dalla negoziazione con le banche per i finanziamenti alla costruzione degli impianti fino alla loro gestione.
FONTE: Global Solar Fund

Gran successo dell'Etruria EcoFestival

Si è aperta con l’opera di Ruggero Leoncavallo “I Pagliacci” questa ottava edizione dell’Etruria Eco Festival.
Una rivisitazione del regista Gianmaria Romagnoli ambientata negli anni settanta della contestazione politico-sociale, della trasgressione e della voglia di libertà. Il dramma diviso in due atti si ispira ad un delitto realmente accaduto a Montalto Uffugo, in Calabria, quando il compositore era bambino.

Antonio Preziosi: "Radiocronaca di una crisi "a colpi di Latino

Antonio Preziosi racconta la crisi a colpi di latino nel suo libro «Radiocronaca di una crisi».Preziosi, direttore giornale Radio Rai: “La responsabilità del comunicare è immensa, e se la perfezione non esiste, l’etica deve guidare il giornalista nello sfrondare il tema dagli elementi di troppo, deve tendere all’obiettività riportando tutto all’essenza, con «i ferri del mestiere» giornalistici”.
Preziosi direttore giornaleAntonio Preziosi, direttore giornale Radio Rai
Testo integrale dell’articolo apparso su Il Tempo il 5 settembre 2013
Aveva scelto una bellissima location, Antonio Preziosi, per presentare il suo agile libro «Radiocronaca di una crisi», or ora uscito per le edizioni RAI ERI: l’Isola del Cinema nell’isola Tiberina, percorsa da bianchi tendaggi estivi e tavolini, lungo l’asse dell’imbarcazione, cui l’isola in antico era riportata dal rivestimento di marmi, che le davano la forma di una nave.
Il Tevere rumoreggiava verdastro passando sotto i due ponti di età repubblicana, perché un luogo più romano di così non si poteva trovare. Si attendevano l’autore della premessa al libro, Antonio Catricalà, e della prefazione Alberto Quadrio Curzio: l’autore insigne, direttore del Giornale Radio RAI e della rete radiofonica nazionale Rai Radio1, giornalista parlamentare e docente alla Luiss invece, Antonio Preziosi, attendeva già, conversando con gli amici presenti.
Fra di essi era Lorella Cuccarini e il comico Pupo, ma il tono leggero non era propriamente quello della serata, visto il titolo del libro. Il moderatore Ruggero Po ha voluto ricordare subito il lavoro comune svolto con Antonio Preziosi a «Radio anch’io», fin dal 2008, quando entrambi non si aspettavano che «la crisi», il buio tunnel a detta loro, nel 2013 fosse ancora in atto e lungi dal concludersi.
È l’ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Monti, Catricalà, ad entrare nel vivo del tema del libro, quello dell’etica del giornalismo, della comunicazione, e del primo gradino per realizzarla, la riduzione all’essenza del fatto, come riporta Preziosi nel libro, attingendo da Catone: «Rem tene verba sequentur», ossia tieni fermo l’evento, le parole verranno dopo.
E Preziosi su ciò insiste ripetendone altre latine, sull’obiettivo da perseguire nell’informazione: «Quis, quod, quando, cur».
La responsabilità del comunicare è immensa, e se la perfezione non esiste, l’etica deve guidare il giornalista nello sfrondare il tema dagli elementi di troppo, deve tendere all’obiettività riportando tutto all’essenza, con «i ferri del mestiere» giornalistici.
E ribadisce: «Più informazione, più Europa» visto che dell’Europa siamo stati i padri fondatori, e che è merito della TV, più che della scuola, se la lingua italiana ha superato i limiti dialettali ed è ora una, sola. E soprattutto il giornalista deve separare le opinioni dai fatti, e se la perfetta obiettività non esiste, almeno egli deve ad essa accostarsi. Il pubblico numeroso ha spesso applaudito soprattutto l’autore, ognuno dal suo piccolo pulpito condividendone il credo.

FONTEIl Tempo

giovedì 28 agosto 2014

Gran successo di Linda d al Sanremo Music Awards

Si è tenuto in data 26 agosto 2014 un grande evento quale il Sanremo Music Awards
a Bisceglie (BA) con ospite
la nostra e vostra amata cantautrice Linda d ormai sempre più ricercata soprattutto e
grazie al suo impegno nel sociale.
Difatti la serata è stata un gran successo e Linda d si vede assegnare da Denny Mendez, madrina dell'evento, il prestigioso
"PREMIO PER L'IMPEGNO NEL SOCIALE"