Benvenuto

Questo è uno spazio dove è possibile pubblicare gratuitamente articoli, comunicati stampa e recensioni.
Cosa significa questo? Aumentare la tua popolarità e quella dei tuoi prodotti a costo zero!
Con l'article marketing i tuoi articoli verranno resi disponibili, gratuitamente, a chiunque voglia ridistribuirli sul proprio sito internet.

venerdì 18 aprile 2014

Trascorrere una Pasqua romantica a Venezia


Venezia é sicuramente una delle città più romantiche d'Italia grazie ai suoi paesaggi da sogno tant'è che questa città viene spesso definita la "città degli innamorati".

Trascorrere la Pasqua Venezia consente di visitare la città scoprendo atmosfere romantiche e calorose ideali per le festività pasquali, soprattutto se desiderate trascorrere la Pasqua insieme alla vostra dolce metà.

Le occasioni romantiche infatti non mancano a partire dalla gita in gondola alla scoperta di Venezia, con la quale potrete ammirare Venezia da un punto di vista diverso: dalla laguna. In passato il gondoliere lavorava per il padrone, sapeva tutto di tutti, conosceva le leggende che si narravano tra le strade veneziane, navigava tra i percorsi meno conosciuti. Le gondole erano usate per uscire con la propria amante o con il proprio amante, si capisce dunque bene l’importante, per il gondoliere, di mantenere il segreto. Ancora oggi i gondolieri sono uno dei simboli della città di Venezia e sapranno farvi scoprire gli angoli più belli di questa città durante la vostra gita a due.

Potrete inoltre gustare un pranzo o una cena romantica nei numerosi ristoranti Venezia per Pasqua aperti che vi consentiranno di vivere il pranzo o la cena di Pasqua in un'atmosfera originale.

Numerose sono anche le offerte degli hotel della zona, come ad esempio l’hotel Carlton on the Grand Canal, che diventa la cornice ideale per una fuga di Pasqua a Venezia. L’hotel propone, infatti, il pacchetto “Una fuga romantica”, con cui poter sorprendere l’altra persona. All’arrivo in aeroporto o in stazione troverete direttamente il personale della struttura ricettiva che, con un taxi acqueo, vi porterà direttamente in hotel. All’arrivo due bicchieri di prosecco vi accoglieranno in camera e la cena al ristorante sarà l’ideale per gustare i più buoni prodotti tipici della città di Venezia. La soluzione include un pernottamento in camera doppia, la colazione a buffet per la mattina seguente, la cena a lume di candela e il transfer fino all’hotel.

Le occasioni romantiche a Venezia per Pasqua dunque non mancano.

Buona Pasqua romantica a Venezia!

Visitare la Toscana per Pasqua: i principali luoghi da non perdere


Tra le regioni italiane più amate vi è sicuramente la Toscana grazie ai paesaggi verdi ed incontaminati, ai monumenti conosciuti in tutto il mondo (torre di Pisa, Duomo di Firenze … ), alla sua cucina e alle sue tradizioni.


Se desiderate trascorrere in Toscana Pasqua non mancheranno i luoghi da visitare, a partire dalle città d'arte: Firenze, Pisa, Livorno, Siena... .

La Toscana offre, però, anche angoli poco conosciuti e dal paesaggio mozzafiato come ad esempio la Maremma, al confine tra la Liguria e il Mar Tirreno. Esso comprende gran parte della Toscana sud-occidentale e il Lazio settentrionale. Sin dai tempi più antichi questa zona d’Italia è stata apprezzata per la sua bellezza. Il poeta Dante Alighieri, nella sua Divina Commedia, nomina la Maremma descrivendola come la regione tra Cecina e Corneto (precedentemente nota come Tarquinia). Da un punto di vista delle cose da vedere, distinguiamo l’Alta Maremma, la parte settentrionale, che si trova proprio sul confine con la provincia di Siena. Questa zona è caratterizzata da numerosi villaggi collinari, molto pittoreschi, come Pitigliano e Roccastrada.

C’è poi il cuore della Maremma, intorno a Grosseto e provincia, dove ci sono la maggior parte degli hotel e dove si tengono i principali eventi manifestazionia.
Di grande interesse naturalistico è anche monte Amiata e monte Argentario, mentre per le funzioni, le chiese della Maremma sono perfette per tutti i credenti.

La zona di Mugello, in Toscana, si trova a nord-est del capoluogo, Firenze. La posizione esatta è una vallata nell’alto corso del fiume Sieve.
Dal punto di vista del paesaggio questa zona della Toscana è caratterizzata da una serie di monti e di colline che si vedono sullo sfondo e che rendono il paesaggio stesso molto attraente.
Diversi sono i monumenti storici che si possono ammirare, anche grazie alla profonda presenza di etruschi e romani in queste zone. Sono proprio gli etruschi ad aver lasciato molte tracce della loro presenza in zona.
Tra di esse c’è un piccolo idolo di bronzo che raffigura una donna con cuffia ed una lunga veste aderente

Quando si parla di Costa degli Etruschi ci si riferisce a quella parte di Toscana in provincia di Livorno che include, tra gli altri, i comuni di Piombino, San Vincenzo, Cecina e Livorno.
Il nome deriverebbe dal fatto che, tra Populonia ed il Golfo di Baratti, ci sono tantissime necropoli di origine etrusca.
Inizialmente con questo termine ci si riferiva esclusivamente alla fascia costiera, successivamente venne esteso anche alla Maremma livornese. Dal punto di vista archeologico, i più bei ritrovamenti e musei di reperti etruschi si trovano a Cecina, Piombino e Rosignano Marittimo.
Tra le città più interessanti da poter visitare in questa zona di Toscana c'è indubbiamente quella di Livorno, che conta circa 150.000 abitanti ed è capoluogo della provincia omonima. Livorno è una città che fonde alla perfezione storia e modernità, dato che è considerata una delle più moderne città toscane, anche se, sul suo territorio, si possono contare tanti monumenti Livorno di notevole importanza storica.


Se non volete rinunciare al Pranzo di Pasqua potrete prenotare uno dei numerosi ristoranti Toscana per Pasqua aperti dove potrete festeggiare la Pasqua in allegria insieme alla vostra famiglia e ai vostri amici.


Buona Pasqua!

“San Giorgio e la città”, arte, storia, musica e parole in onore del santo patrono di Modica (RG)

Modica (RG) - La manifestazione "San Giorgio e la città", organizzata dalla Fondazione Giovan Pietro Grimaldi in collaborazione con il Comune di Modica, la parrocchia Chiesa madre di San Giorgio, l'Associazione portatori di San Giorgio, il Kiwanis, il Consorzio Turistico di Modica e la locale Compagnia del Piccolo Teatro, entra nel vivo con due importanti avvenimenti culturali in occasione della festa del santo patrono.
Si comincerà giovedì 24 aprile alle ore 19.30, quando le porte del duomo di San Giorgio si apriranno per una lectio magistralis dal titolo "Il polittico di San Giorgio - Una lettura tra storia e arte" tenuta da Giuseppe Barone (storico e presidente della Fondazione Grimaldi) e Paolo Nifosì (storico dell'arte). I due studiosi, alla luce di recenti ritrovamenti archivistici, proporranno un'inedita riflessione storica ed estetica sul cinquecentesco polittico di Bernardino Niger, considerato uno dei capolavori dell'arte siciliana del XVI secolo. Previsto, inoltre, un intermezzo recitativo di Marcella Burderi, studiosa di etno-antropologia, che declamerà alcune strofe dell'ottocentesco "Cunto di San Giorgio". Sabato 26 aprile alle ore 18.00 a Palazzo della Cultura (Corso Umberto I, 149) la Compagnia del Piccolo Teatro e il gruppo "Muorika Mia" daranno vita allo spettacolo "Spatulidda Riali. Parole e musiche in onore del Santo". Cinque attori – Massimo Barone, Ornella Fratantonio, Antonella Palazzolo, Fatima Palazzolo e Marcello Sarta – racconteranno la popolare festa del santo con le parole della tradizione letteraria (Raffaele Poidomani, Franco Antonio Belgiorno, Nannino Ragusa, Tanino Puglisi, Angelo Aprile, ecc.) e popolare (Cunto di San Giorgio), accompagnati dalle note dei "Muorika Mia" che musicheranno canti, novene e preghiere della tradizione religiosa locale. Letture attoriali e musiche popolari faranno da cornice ad alcuni brevi interventi di Giuseppe Barone e Marcella Burderi, rispettivamente sul culto del patrono nei secoli e sull'identità popolare della festa religiosa.
Da ricordare, infine, la mostra fotografica "Scatti di festa" inaugurata lo scorso 12 aprile a Palazzo Grimaldi e aperta fino al 4 maggio (da lunedì a sabato, ore 9.00-13.00 e 16.00-20.00), che attraverso le immagini di sette fotografi - Giovanni Antoci, Salvatore Brancati, Renato Iurato, Enzo Leanza, Giuseppe Paternò, Salvatore Pluchino e Giovanni Tidona - racconta le storie, i volti, i luoghi, i colori di una festa che appartiene all'immaginario e al folklore locale, ma anche alla letteratura, all'arte e alla storia della città.


Info e contatti
Fondazione "Giovan Pietro Grimaldi"
Corso Umberto I, 106 - 97015 Modica (RG)
tel. 0932.757459 fax 0932.752415
mail: info@fondazionegpgrimaldi.it

giovedì 17 aprile 2014

QUINTETTO IMPERFETTO Project: esce il loro primo album “Il Gioco dell'Oca”

Un progetto musicale sincero e diretto, fatto di canzoni, di messaggi, di storie da raccontare, per riprenderci gli spazi e i tempi per le note e per le parole spesso soffocate dal rumore della vita ,un equilibrio precario ma non impossibile tra il sorriso e il pensiero”. (Quintetto Imperfetto)

È online il nuovo sito di giocattoli: Toysfun.it!

Nata da realtà affermate sul territorio nazionale, ToysFun non si propone solo come sito per la vendita di prodotti per l'infanzia, ma ha come obiettivo concreto quello di imporsi come lido di partenza per chi voglia immergersi nei desideri dei bambini e comprenderli, garantendo al cliente ampia scelta per ogni tipo di prodotto, svariati marchi e una divisione per categorie ben delineate, relative a campi tematici differenti.
Nasciamo solo ora, col desiderio principale di instaurare coi nostri visitatori un rapporto cordiale, poterci prendere la briga di consigliare un prodotto piuttosto che l'altro, consci che nell'immenso mare di internet questo possa essere un importante criterio distintivo.
Toys Fun può accontentare i bambini, tutti, dalla prima infanzia sono al sopraggiungere dell'adolescenza. Esplorando il sito potrete orientarvi tra le categorie accedendo ad una sconfinata gamma di prodotti: da un ricco assortimento di Action Figures, accessori per lo sviluppo delle attitudini creative dei bambini, da argilla a plastilina da modellare a lavagne luminose per il disegno, passando per una sconfinata lista di bambole e peluches di ogni tipo, adatte a maschi e femmine. E ancora prodotti per favorire il moto e lo sport dei bambinibiciclette, tricicli e tutte le tipologie di cavalcabili, per non parlare dei prodotti per il modellismo, i giochi da tavolo adatti anche ai più grandi, radiocomandati ed un'infinita lista di prodotti per la scuola.
Il tutto chiaramente acquistabile tramite i più comuni metodi di pagamento, con carta di credito o Paypal ed anche contrassegno, e spedizioni garantite in pochi giorni lavorativi.
Cosa aspetti? Svincolati dalla stressante ressa natalizia per i regali, dai carnevaleschi assalti ai negozi in strada e da tutte quelle situazioni che trasformano l'acquisto in una prassi fastidiosa.
Rendi facile, comodo e veloce il tuo regalo, rendilo un piacere.

"Luminosa", personale di Giuseppe Forzisi alla Galleria Quadrifoglio (Siracusa)

Siracusa - Dal 27 aprile al 13 maggio la Galleria Quadrifoglio di Via Santi Coronati 13 (Ortigia) ospiterà una mostra personale di Giuseppe Forzisi dal titolo "Luminosa" a cura di Mario Cucè (inaugurazione domenica 27 aprile, ore 19.00). 
La mostra propone, attraverso una selezione di opere recenti plastico/scultoree di varie dimensioni e materiali ( terracotta smaltata, ferro, pigmenti colorati, ecc.), un percorso evocativo incentrato sul tema del risveglio inteso nei suoi significati sia concreti che metaforici. Il risultato è una narrazione frammentata di segni e immagini, di tracce in 

divenire, che si richiamano alla tradizione antica e all'arte moderna.
«Le opere presentate – scrive Giuseppe Carrubba nel testo critico che accompagna il depliant della mostra - sono cartografie dell'anima e sedimentazioni della coscienza dove la luce rivela possibilità di interpretazione formale, svela lo spazio e la materia come mezzo di comunicazione, moltiplica il significato delle superfici stabilendo variazioni nella ripetizione differente. In questo senso il lavoro dell'artista è essenzialmente scultoreo, anche quando affronta il linguaggio della bidimensionalità del disegno e della pittura, con indicazioni materiali a rilievo, in quanto viene ricondotto ad un pensiero di tridimensionalità che ricerca l'effetto della luce assorbita o riflessa».
Giuseppe Forzisi (Siracusa, 1948) si è formato nel clima artistico e culturale degli anni Sessanta e Settanta attraverso la frequentazione delle mostre romane dedicate all'arte povera e all'arte concettuale e lo studio delle avanguardie artistiche di quegli anni. Dal 1974 al 2006 ha insegnato Scultura all'Istituto d'Arte di Siracusa, dedicandosi contemporaneamente all'attività artistica con una serie di importanti mostre in Italia e all'estero.
La mostra potrà essere visitata tutti i giorni dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 17.00 alle 20.


Info e contatti
Galleria Quadrifoglio
Via dei SS. Coronati, 13 - Siracusa
tel: 0931 64443
mail: info@galleriaquadrifoglio.it
web: www.galleriaquadrifoglio.it

mercoledì 16 aprile 2014

Borned "Happy in the Eternal City"

K&C Studios in collaborazione con ELFA Promotions hanno il piacere di presentare a tutto il mondo web “Happy in The Eternal City” dopo il successo dei loro due cortometraggi Horror Vacui (2012) e Last Far West ammesso alla sezione Short Film Corner della 66° edizione del Festival di Cannes (2013).